Loading...
Motivazionali

Sottolineare il positivo

Se pensi ad una tua giornata tipo, sia lavorativa che non, ti accorgerai che sei sempre molto più attento/a ad osservare ciò che non va bene, ciò che è sbagliato, rispetto a ciò che funziona, che non crea problemi.

Questa è diventata una cosa così abituale e così normale per tutti noi che non ci facciamo nemmeno più caso.

Pensaci, ti alzi al mattino e sul giornale o al telegiornale trovi solo le notizie brutte, parte la radiosveglia e trasmettono notizie negative, si parla spesso o sempre di ciò che è successo di negativo e di problematico.

Incontri gli amici od i colleghi e parli di ciò che non funziona, di ciò che non va, dalla politica al lavoro al meteo.

L’abitudine di tutti noi è di riportare solo ciò che non va bene e lo facciamo anche nella nostra vita privata e professionale: osserviamo quando il partner o nostro figlio sbaglia, quando il capo o il collega non completa bene un certo lavoro, ecc.

In azienda è diventato ormai normale mettere costantemente l’attenzione su ciò che i nostri colleghi o i nostri collaboratori non fanno bene, o che non corrisponde alle nostre richieste.

E’ normale ed è importante evidenziare e correggere gli errori dei nostri collaboratori, dei nostri figli o del nostro partner, ma è altrettanto importante riconoscere le loro azioni ben fatte, quelle da ripetere in futuro.

Se una persona non sa cosa deve fare di giusto, di corretto, continuerà a sbagliare e a tentare di fare qualcosa di giusto.

Ma se vogliamo che una persona faccia di meglio, se vogliamo che cresca, che impari qualcosa di nuovo, che sia motivata, non dobbiamo fargli notare solo gli errori e mettere in evidenza cosa non funziona, ma porre l’attenzione sulle sue capacità, fargli notare dove è brava, cosa sa fare e quali sono le sue doti, quali sono i suoi punti di forza.

In questo modo possiamo sfruttare le sue capacità e le sue caratteristiche positive per colmare le lacune ed i punti di debolezza.

Spesso è più importante sottolineare e sfruttare i punti di forza, piuttosto che sforzarsi di migliorare quelli deboli. Infatti, se lavoriamo perfezionando un punto di forza, questo diventerà una eccellenza. E il mercato, le aziende, il mondo là fuori cercano eccellenze.

Pertanto, un modo per far girare le cose in modo migliore, in ufficio o a casa, è osservare le le azioni di successo, vedere chi le fa e quali sono.

Un salutone da Marco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *